I LABORATORI DEI CORSI

This post is also available in: English (Inglese)

4 Laboratori di creazione musicale per l’incontro tra formazione e produzione

I corsi estivi di alta formazione dell’Accademia Chigiana si arricchiscono di nuovi laboratori di produzione, che consentono agli allievi di partecipare a un’esperienza unica e completa, di apprendimento e creazione nello scenario del Chigiana International Festival.

CHIGIANA OPERALAB

Chigiana OperaLab, nato nell’ambito dei corsi estivi di Canto e di Direzione d’Orchestra è un laboratorio dedicato al teatro musicale guidato da Daniele Gatti e William Matteuzzi e si rivolge a giovani cantanti, direttori d’orchestra, registi e scenografi, consentendo loro di lavorare con formazioni strumentali e affermati professionisti del settore, con l’obiettivo di garantire agli allievi un’esperienza diretta di palcoscenico. Il Chigiana OperaLab è una straordinaria work experience in grado di sposare il momento formativo con quello dell’esibizione in pubblico. 

Dopo le esperienze pilota maturate nel 2019 e nel 2020 con la realizzazione de Il barbiere di Siviglia di Paisiello e La serva padrona di Pergolesi, dal 2021 l’Accademia Chigiana ha avviato il Chigiana OperaLab, per sviluppare in maniera stabile e organica le attività dedicate alla produzione d’opera lirica all’interno dei propri corsi estivi di alta formazione. 

Il Chigiana OperaLab nasce dalla sinergia fra il corso di Canto tenuto da William Matteuzzi e il corso di Direzione d’orchestra tenuto da Daniele Gatti con Luciano Acocella, con il coinvolgimento del Maestro collaboratore al clavicembalo Angelo Michele Errico e, per la parte scenica, di professionisti quali il regista Lorenzo Mariani, lo scenografo William Orlandi, il light designer Roberto Venturi e giovani collaboratrici e collaboratori provenienti dalla Verona Opera Academy e dall’Accademia delle Belle Arti di Brera. Il Chigiana OperaLab si avvale della collaborazione dell’Orchestra Senzaspine di Bologna, formazione giovanile in residenza per il Corso di Direzione d’orchestra.

Il 2021 il Chigiana OperaLab ha realizzato la produzione scenica de L’occasione fa il ladro, ovvero lo scambio della valigia di Gioachino Rossini. L’opera è andata in scena con due recite al Teatro dei Rozzi il 6 e 7 agosto 2021, con due cast differenti e con la direzione d’orchestra di due allievi del corso tenuto da Daniele Gatti.

Nell’edizione 2022 del Chigiana International Festival & Summer Academy il Chigiana OperaLab realizza  l’allestimento de Il Signor Bruschino, ossia il figlio per azzardo di Gioachino Rossini, farsa giocosa in un atto su libretto di Giuseppe Maria Foppa, tratto dalla commedia Le fils par hasard, ou Ruse et folie di Alissan de Chazet e Maurice Ourry, con lo stesso team artistico dell’anno precedente.

BAROQUE OPERA LAB

BaroqueOperaLab è un laboratorio dedicato al teatro musicale eseguito con strumenti d’epoca, realizzato in collaborazione con il Dipartimento di Musica Antica dell’Università Mozarteum di Salisburgo, nell’ambito del “Chigiana-Mozarteum Baroque Program 2022”.

Nel 2021 è stato avviato nell’ambito dei corsi estivi di alto perfezionamento dell’Accademia Chigiana il “Chigiana-Mozarteum Baroque Program”, un intero programma dedicato allo studio del repertorio Barocco, all’approfondimento della prassi esecutiva storicamente informata e agli aspetti tecnici della performance su strumenti antichi. 5 corsi: Canto, Clavicembalo e basso continuo, Flauto traversiere, Oboe e Viola da gamba tenuti da Andreas Scholl, Florian Birsak, Marcello Gatti, Alfredo Bernardini e Vittorio Ghielmi.

L’edizione 2022 del “Chigiana-Mozarteum Baroque Program” incrementa a 8 il numero di corsi, con l’inserimento dei corsi di Violino, Violoncello e Flauto dolce, tenuti da Hiro Kurosaki, Marco Testori e Dorothée Oberlinger. 

Nel 2022 prende il via il BaroqueOperaLab con la realizzazione dell’opera barocca La Senna festeggiante, Serenata a tre voci e orchestra di Antonio Vivaldi. 

Il Chigiana BaroqueOperaLab si pone come obiettivo quello di estendere la partecipazione anche ad altri settori, come quello della regia, della scenografia e dei costumi, e delle varie competenze creative e tecniche (light designer, tecnici di palcoscenico…), coinvolgendo per la parte esecutiva il Dipartimento di Opera e Teatro musicale del Mozarteum di Salisburgo e di professionisti ospiti, oltre ai docenti già presenti.

LABORATORIO DI COMPOSIZIONE

Il Laboratorio di composizione è rivolto agli allievi del corso di Composizione tenuto da Salvatore Sciarrino. Il laboratorio si avvale della collaborazione degli artisti in residence Quartetto Prometeo, quartetto d’archi, Matteo Cesari, flauto/flauto in sol e Paolo Ravaglia, clarinetto/clarinetto basso e degli allievi del corso di violino tenuto da Ilya Gringolts. Il confronto diretto con i musicisti in residence e i giovani allievi violinisti dà luogo a sessioni individuali di studio, lezioni di approfondimento tecnico-strumentale e analisi musicale. Al termine del laboratorio alcune delle composizioni originali realizzate dai giovani allievi, vengono eseguite in concerto nel contesto del Chigiana International Festival & Summer Academy, nonché registrate secondo i migliori standard audiovisivi di riferimento.

LABORATORIO DI LIVE ELECTRONICS

Il Laboratorio di creazione con Live electronics, dedicato ai nuovi linguaggi intermediali, è rivolto agli allievi del corso di Live electronics. Sound & music computing, tenuto da Alvise Vidolin e Nicola Bernardini, con la collaborazione del Laboratorio SaMPL del Conservatorio di Musica “Cesare Pollini” di Padova. Il laboratorio è rivolto a compositori che intendono approfondire elementi creativi nella realizzazione di concerti con elettronica dal vivo. Obiettivo del laboratorio è realizzare composizioni originali per strumento solista con live electronics: la parte elettronica è realizzata durante le lezioni ed è eseguita dagli stessi allievi in concerto, la parte strumentale o vocale è eseguita dagli allievi dei corsi estivi dell’Accademia Chigiana. Oltre all’esecuzione delle parti elettroniche, si affrontano le problematiche di ripresa, elaborazione e spazializzazione dei suoni dal vivo anche in funzione di un lavoro di documentazione da realizzarsi in post produzione.