This post is also available in: English (Inglese)

CANTO

23 LUGLIO / 10 AGOSTO

INFORMAZIONI GENERALI

Il Corso è dedicato allo studio del belcanto, mirando a solidificarne le basi tecnico-espressive e contempla un repertorio che, pur rimanendo nell’ambito del classico, può spaziare dal recitar cantando (Monteverdi) al contemporaneo (Menotti etc.).

Durante il Corso gli allievi potranno perfezionare ulteriori brani a loro scelta, indicandoli preventivamente sul modulo di iscrizione. Di ciascun brano il candidato dovrà fornire, nella tonalità originale, una copia per il docente ed una per il pianista accompagnatore.

Per i cantanti che saranno ritenuti idonei all’esecuzione de “L’occasione fa il ladro” è ovviamente richiesta la preventiva memorizzazione dell’opera ed una particolare cura della dizione. Per quanto riguarda le arie a scelta libera, si consiglia di scegliere un repertorio affine all’opera che sarà eseguita.

Per essere ammesso al Corso il candidato dovrà superare il previsto esame e pagarne la corrispondente tassa di frequenza. Tenendo conto del fatto che i personaggi dell’opera sono sei e che si alterneranno due cast, il numero dei partecipanti per il corso 2021 sarà limitato a 12 allievi effettivi.

Per gli allievi uditori non è invece previsto un numero limitato.

I due migliori allievi del Corso verranno segnalati al Teatro Comunale di Bologna per un possibile loro coinvolgimento nelle attività della Fondazione Lirica, ferma la compatibilità tra la programmazione del Teatro e le caratteristiche e la disponibilità dei due allievi indicati.

ESAME DI AMMISSIONE

La selezione dei partecipanti al corso sarà effettuata esclusivamente in base all’audizione video.

Per l’audizione video si richiede:

Berenice, soprano lirico di coloratura
– cavatina “Vicino è il momento”
– recitativo e aria “Ma se incerti voi siete”
– recitativo secco “Sposarsi ad un che non s’è mai veduto” (con Ernestina) fino a “tu pensa a compiacermi io penso al resto”
– ulteriore aria a scelta dell’interprete

Parmenione, baritono brillante
– aria “Che sorte che accidente” (completa)
– recitativo secco (con Martino) che precede l’aria “E noi qui che facciam…” fino alla fine “per me voglio la sposa”
– ulteriore aria a scelta dell’interprete

Martino, baritono buffo
– aria “Il mio padrone è un uomo”
– recitativo secco (con Parmenione) “E noi qui che facciam…”
– ulteriore aria a scelta dell’interprete

Conte Alberto, tenore lirico di coloratura
– prima scena “Il tuo rigore insano” fino a “sì amor trionferà”
– aria “D’ogni più sacro impegno”, completa dell’Allegro e preceduta dal recitativo secco con Ernestina “Qual strano caso è il mio… oh alfin vi trovo” fino a “trovar la via saprò di vendicarmi”
– ulteriore aria a scelta dell’interprete

Ernestina, mezzosoprano (o soprano secondo)
Non avendo tale ruolo arie all’interno dell’opera, si richiede:
– “Il vecchiotto cerca moglie” (aria di Berta da Il barbiere di Siviglia di G. Rossini) preceduta dal recitativo secco “Che vecchio sospettoso…”
– aria completa di Fidalma da Il matrimonio segreto di Domenico Cimarosa “È ver che qui in casa…” oppure aria di Marcellina “Il capro e la capretta” con recitativo secco “Presto avvertiam Susanna” da Le nozze di Figaro di W.A. Mozart
– da L’occasione fa il ladro, recitativo secco (Ernestina – Eusebio) “Non lo permetto… il mio dover” fino a “voi mi seguite”

Don Eusebio, tenore di carattere
Non avendo tale ruolo arie all’interno dell’opera, si richiede:
– “Ah, sarebbe troppo dolce” (aria di Alzabar da Il turco in Italia di G. Rossini) preceduta dal recitativo secco “Zaida infelice”
– prima aria di Tonio da La figlia del reggimento di Gaetano Donizetti (versione italiana) “Feste, pompe, omaggi…” preceduta dal recitativo accompagnato “eccomi finalmente”
– da L’occasione fa il ladro, recitativo secco con Ernestina “Non lo permetto…” fino a “e quanto essa dirà, fate, e disfate”

REPERTORIO CONSIGLIATO

Il corso 2021 prevede, oltre al programma classico (arie, duetti e brani di insieme), la preparazione e messa in scena dell’opera L’occasione fa il ladro di Gioachino Rossini.

Saranno previsti due cast completi dell’opera impegnati in altrettante rappresentazioni.

L’opera di Rossini diretta da due diversi maestri concertatori (uno per ciascuna delle due recite) provenienti dal corso di Direzione d’Orchestra tenuto e coordinato dal Maestro Daniele Gatti, con la regia di Lorenzo Mariani.

Edizione di riferimento: G. Rossini, L’occasione fa il ladro (ed. critica a cura di G. Carli Ballola, P.B. Brauner, Ph. Gossett, Milano, ed. Ricordi, 1994).

Oltre all’opera, il corso sarà mirato all’approfondimento di brani solistici e di insieme in previsione del concerto finale del corso e di altre eventuali esibizioni.

FRANCESCO DE POLI
pianista collaboratore

LIMITE DI ETA’
soprani e tenori: 32 anni
mezzosoprani, baritoni e bassi: 34 anni

AMMISSIONE
Audizione obbligatoria
con link alla video registrazione da includere nella domanda di iscrizione

SCADENZA DOMANDA DI ISCRIZIONE
30 APRILE

INIZIO LEZIONI
23 LUGLIO / ore 9.00
il corso si terrà
esclusivamente in presenza a Siena

CORSI
SEMINARI

Ultimo aggiornamento: 22/01/2021